VIRTU’ E LIMITI DEI PROTOCOLLI EVIDENCE BASED IN ENDODONZIA, LA PRIMA SFIDA DEL CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO SUL “GENDER SHIFT IN ODONTOIATRIA”

todayDicembre 20, 2020 45

Prospettiva o sfida? Il tema del Gender Shift in Odontoiatria permea tutto l’11° Congresso Internazionale di Associazione Italiana Odontoiatri: Da giovedì 10 a sabato 12 giugno a Chia in Sardegna, Relatrici e Relatori da ogni parte del mondo si alternano in quota paritaria.

Si parte il Giovedì con un programma di Endodonzia ancor più grandioso che in passato e con uno dei più grandi maestri in chiave internazionale, Kim Syngcuk, Professore alla School of Dental Medicine, University of Pennsylvania, noto per le sue ricerche sulla fisiologia della polpa dentale e sulla microcircolazione ed ideatore del Microscope Training Center nell’ateneo dove insegna nonché autore del “Color Atlas of Microchirurgia in Endodonzia”. Kim tratterà del dilemma classico in clinica: salvare il dente o estrarlo e mettere un impianto (ore 9- 10.30). La risposta dipende a seconda si ragioni da implantologo o da endodontista. La relazione cercherà di sviluppare un consenso su cosa salvare e cosa no.

Segue un altra grande ricercatrice di fama mondiale, Josette Camilleri, della School of Dentistry dell’University of Birmingham, Regno Unito: autrice di oltre 130 pubblicazioni su riviste internazionali, il suo lavoro è stato citato più di 7500 volte. Membro del Dental Materials Group della International Association of Oral and Dental Research, a Chia tratterà di protocolli evidence based in Endodonzia: di recente una serie di articoli EBM hanno offerto guideline ufficiali per le procedure cliniche in Endodonzia e in Traumatologia, dettate dall’evidenza pratica ma non sempre supportate da riscontri della ricerca primaria; si discuterà anche il gap tra l’evidenza scientifica e le posizioni ufficiali.

Alle 12, Jennifer Gibbs Direttrice della Divisione Endodonzia alla Harvard University School of Dentistry, tratterà delle sfide nella diagnosi e trattamento del dolore post-endodontico persistente sul quale presenterà nuovi studi e scenari case based.

Infine, l’italiano Giovanni Olivi, della Società Italiana di Endodonzia e della Società Italiana di Odontoiatria Pediatrica, coordinatore dei Master in ”Laser Dentistry” dell’Università Cattolica di Roma, parla di endodonzia innovativa con PIPS/SWEEPS. Si tratta di una tecnologia utilizzata per attivare gli irriganti di uso comune in endodonzia (NaOCl ed EDTA) sostenuta da protocolli validati da numerose ricerche e studi batteriologici pubblicati. Olivi presenterà i concetti scientifici alla base dell’applicazione clinica e una serie di casi.

In seguito partirà il corso teorico pratico con un preambolo a cura dei relatori SIE, la tesoriera Irene Karin Pontoriero (Università di Genova) e il vice presidente Filippo Cardinali; la loro sessione offre basi e suggerimenti nei casi clinici in cui occorra sagomare ed otturare il canale radicolare. Molto spazio sarà dedicato all’otturazione tridimensionale e alla tecnica del cono singolo con uso del cemento bioceramico per otturazioni di alta qualità. Scopo del corso è condividere con i partecipanti tips and tricks per eseguire lavorazioni 3D in modo predicabile e senza stress tenendo presente che esistono razionali operativi vincenti da seguire per ottenere un esito positivo della terapia. Nella parte pratica i partecipanti avranno la possibilità di esercitarsi eseguendo sagomature ed otturazioni secondo gli insegnamenti ricevuti.

 

Iscrizioni presso www.congressaio.it, privilegiando la registrazione via bonifico bancario da eseguire nel momento in cui la situazione mondiale rispetto al Covid 19 sarà più chiara.

 

Rate it
banner promo AIO 2022

whatsapp


Contatti Privacy e cookies policy
© 2020 – AIO Associazione Italiana Odontoiatri
Via San Giovanni 97 – 09100 Cagliari
Partita IVA 03675540920
Webmaster by Mobilbyte